PAESINO DELIZIOSO

Mi ricorda quando lei arrivava a Bagheria, ma qui non siamo a Bagheria.Lei narrava anche nel libro, l’arrivo, l’accomodamento nelle stanze, il prender posto ognuno nelle sue, l’attimo ed il fiato di ripresa, poi…..più tardino il disfare ognuno il proprio bagaglio. Io dico che ” bisognerebbe viaggiare con una valigia soltanto ” ma poi quando sei lì che stai facendo il bagaglio ” nulla è scontato, tutto è essenziale “.
Di colpo tutto è più che necessario, anche il diario sul quale stai continuando a scrivere pensieri, strofette, parti del romanzo del blog che ha ben 300 sheets
(fogli), la metà quasi tutti pieni pieni.Un bel quadernetto arancione di produzione inglese acquistato a Londra dalle parti di Piccadilly.
Cosa non particolare per lei, arrivava a Bagheria con non so quanta cartoleria, carta da lettera, cartoncini piccoli e grandi di diverse dimensioni, varie agende scadute ma dai colori belli, luminescenti e dalle copertine tipo odissea nello spazio per farci non si sa bene cosa ma c’erano. Una volta vi arrivava senza Pc, oggi ci sarebbe arrivata col suo nuovo computerino 14 pollici. E ci stava bene in questa nuova dimensione al di sotto dei 16 pollici, un ACER tutto nero, più piccolo il giusto, come un salottino tutto raccolto davanti al quale avrebbe passato giornate e momenti, avrebbe tenuto un’atmosfera delicata e leggera.


Da lì ogni tanto passavano i cari somarelli, papà dipingeva credendosi un’ artista ma c’erano anche i momenti del mare ovviamente. Gli amichetti del paese, la processione, cose che allora disdegnava per il tempo lungo che lì si
protraeva più del solito, fino a che il santo non usciva in processione.
C’ è stato un periodo che lì sui 12-13 anni portava pure le trecce. Roba incredibile, perchè non le venivano mai simmetriche e quindi ne piangeva per questo. Erano sempre asimmetriche, vestita come una preadolescente anni ’70. Se tornasse indietro quel tempo……lo riempirebbe di pizzicotti e abbracci!

.

Pubblicato da milly

Psicologa clinica, amante musica italiana e rock and blues, arte,letteratura, viaggi. Personalità intimista e dolcemente nostalgica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: