Viaggio a Londra

Sally è la solita brava nostalgica che arrivò a Londra nel ’90 con l’amica ( la “friend” del cuore ). In cuccette da Milano a Londra, attraversando le bianche scogliere di Dover. Ti ricordi Sally, te lo ricordi? Se non te lo ricordi ti strizzo io le cervella: pesavi appena 52 chiletti soli con i quali volevi approdare bella secchetta nella tua apocalittica London, la tua London dei racconti letti, delle tante riviste e rivistine sfogliate per anni ed io ero la Sandie preferita che per anni su Londra aveva fatto i tuoi stessi percorsi mentali, senza mai arrivarci.

La Londra di Camden Town, di cui così tanto sentivi parlare, Bloomsbury, il quartiere della Woolf.. Per anni della Woolf ci avevi letto diari, biografie, letteratura. Centralissimo quartiere londinese e vicino Russel Square. Ma tanto caro, non ci potevi prendere nemmeno il più scarrozzato dei B&&. Erano mesi che infilavi soldini e risparmiavi per quella paradisiaca London. Ti sarebbero bastati quei soldini: i primi 10 giorni li avresti passati con Sandie, in un appoggio fuori Londra, dove si spendeva pochissimo. Poi dopo Colchester, Londra Londra e basta.

Stavate ad Hyde Park ed un unico bus rosso vi avrebbe collegato ogni giorno dalla periferia dirette a Trafalgar Square, pieno centro. Sally e Sandie, perfetta sintonia, feeling da brave sorelline, impatto emotivo uguale. Eravate un libro aperto una per l’ altra, a parte piccoli spaccati o vedute un pochino divergenti su entità religiose. Sul resto tutto era perfetto, delizioso, pensavate e meditavate con un unico cervello. E, adesso , dopo tanti anni che so che Sally e Sandie non sono più in contatto, mi si crea una bollicina enorme sulla bocca, a forma di trapezio. Possibile? Perchè Sally e Sandie hanno condiviso più di una vita insieme, non so quanti anni, ma diverse decine.

Ritornando a Londra le solite tappe: ll British Museum, Piccadilly, The Tower Bridge e un divertimento assoluto fu quando a Camden Town, bellissimo quartiere, Sally si fece riempire la focaccina tipica del mercato con”tutto di più”…dalla pasta di ceci al mais a verdurine grigliate e Sandie sbalordita. Sally era più inglese di tutti nei pasticci anglosassoni, superava Sandie e gli inglesi di non so quante spanne.

E, comunque sul cibo, mangiavano pasticci e, per loro, tutto era “Wonderful”! Cosa c’è da vedere nella meravigliosa LONDRA? Tutto, solo meraviglie, meraviglie. Questi ricordi da 24 enne condensano tutto il sapore nostalgico di una bellezza retrò. Ogni tempo, ogni età infine ha le sue bellezze, tra i groviglietti belli dell’anima……

Pubblicato da milly

Psicologa clinica, amante musica italiana e rock and blues, arte,letteratura, viaggi. Personalità intimista e dolcemente nostalgica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: