CANTAVA

E cantava con voce pigra,
cantava con una cantilena
inventata
ma solenne.
E il tempio pulsava
di quegli accordi.

Ed era potente!
Il senso del proprio
annullamento,
che noi
nella nostra
intellettualistica cultura
proviamo raramente.

E mai come qui,
lo spontaneo
scorrere dell’esistenza.

Pubblicato da milly

Psicologa clinica, amante musica italiana e rock and blues, arte,letteratura, viaggi. Personalità intimista e dolcemente nostalgica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: